MASSIMO COTTO

BIOGRAFIA

Si divide, anzi moltiplica, tra le attività di deejay, scrittore, giornalista, narrattore, direttore artistico e autore televisivo. Ogni giorno su Virgin Radio conduce Rock and Talk (dopo vent’anni di Radiorai, quattro anche come responsabile artistico, un anno a Radio 24 e quattro a Radio Capital). Firma del Messaggero, giornalista professionista, ha scritto per le principali testate italiane e internazionali e diretto la rivista Rockstar. Molte le sue collaborazioni con la televisione come autore e conduttore. Riguardo all’editoria libraria, è il giornalista musicale che vanta il maggior numero di pubblicazioni (ha scritto più di 70 libri, tra cui le biografie ufficiali di molti artisti italiani). Ha scritto molte opere teatrali tra cui Chelsea Hotel, che lo vede protagonista con Mauro Ermanno Giovanardi; Quella carezza della sera con i New Trolls; All’ombra dell’ultimo sole sul mondo di Fabrizio De André, che rimane in scena per tre stagioni consecutive al Menotti di Milano e fa registrare il record d’incassi del teatro; Da quando a ora in scena scritta con Giorgio Faletti; Rock Bazar, con Cristina Donà; Col tempo sai e Tutti i colori del bianco. 

Ha presentato i migliori festival blues italiani, tra cui il Porretta International Soul Festival, Deltablues, Pistoia Blues, Sanremo Blues, Sweet Soul Music, 11 edizioni del De André, il Premio Endrigo (nello storico teatro Smeraldo di Milano, in una delle ultime serate prima della chiusura), Palco d’autore, La parola cantata, il Cinque Terre Art Festival, tre edizioni di Musicultura (con Paola Maugeri, Piero Chiambretti e Alba Parietti), tre edizioni di Canzoni di confine (con la direzione artistica di Sergio Endrigo), il Giffoni Music Contest (con Rosita Celentano). 

È stato direttore artistico del Premio De Andrè, del Festival di Castrocaro, di Sanremolab oltre che per quattro anni presidente della Giuria dell’1M Contest e di numerosi concorsi nazionali e internazionali. È Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica italiana. Ha vinto numerosi premi tra cui il Tau d’Oro, Premio Orta della Televisione e della Comunicazione Europea (2002), il Premio Sciacca Salvo Randone (2000), il Premio Speciale Cesare Pavese (2003), la Targa Piero Ciampi (2000), tre volte il Lunezia (2001, 2011 e 2014), tre volte il Mei (2002, 2007, 2016), due volte il Folkest (entrambe nel 2001), il Mariposa (2000), il Grinzane Musica (2001), il Davide Lajolo (2000), il Sweet Soul Music (1990), l’Artour-o d’Argento (2013), il Bindi (2013) e il Premio Speciale Mia Martini (2016).



UN PROGETTO DI

     

CON

E CON

     

CON IL SOSTEGNO DI

E DI

 

   

MEDIA PARTNER